domenica 14 febbraio 2010

BUON S.V


UNA FELICE GIORNATA
auguro che passate con  sorriso e tanto coccole !!
si HAPPY!!
Lisa

mercoledì 3 febbraio 2010

Dedicato alla amicizia -Gibran

E un adolescente disse: Parlaci dell'Amicizia. E lui rispose dicendo:
Il vostro amico è il vostro bisogno saziato.
 E' il campo che seminate con amore e mietete con riconoscenza. E' la vostra mensa e il vostro focolare. Poiché, affamati, vi rifugiate in lui e lo ricercate per la vostra pace. Quando l'amico vi confida il suo pensiero, non negategli la vostra approvazione, né abbiate paura di contraddirlo. E quando tace, il vostro cuore non smetta di ascoltare il suo cuore: Nell'amicizia ogni pensiero, ogni desiderio, ogni attesa nasce in silenzio e viene condiviso con inesprimibile gioia. Quando vi separate dall'amico non rattristatevi: La sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura. E non vi sia nell'amicizia altro scopo che l'approfondimento dello spirito. Poiché l'amore che non cerca in tutti i modi lo schiudersi del proprio mistero non è amore, ma una rete lanciata in avanti e che afferra solo ciò che è vano. E il meglio di voi sia per l'amico vostro. Se lui dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche la piena. Quale amico è il vostro, per cercarlo nelle ore di morte? Cercatelo sempre nelle ore di vita. Poiché lui può colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto.
E condividete i piaceri sorridendo nella dolcezza dell'amicizia. Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore ritrova il suo mattino e si ristora.
gibran

Allora Almitra disse: parlaci dell'Amore. E lui sollevò la stessa e scrutò il popolo e su di esso calò una grande quiete. E con voce ferma disse: Quando l' amore vi chiama, seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. e quando le sue ali vi avvolgeranno, affidatevi a lui. Anche se la sua lama, nascosta tra le piume vi può ferire. E quando vi parla, abbiate fede in lui, Anche se la sua voce può distruggere i vostri sogni come il vento del nord devasta il giardino. Poiché l'amore come vi incorona così vi crocefigge. E come vi fa fiorire così vi reciderà. Come sale alla vostra sommità e accarezza i più teneri rami che fremono al sole, Così scenderà alle vostre radici e le scuoterà fin dove si avvinghiano alla terra. Come covoni di grano vi accoglie in sé. Vi batte finché non sarete spogli. Vi staccia per liberarvi dai gusci. Vi macina per farvi neve. Vi lavora come pasta fin quando non siate cedevoli. E vi affida alla sua sacra fiamma perché siate il pane sacro della mensa di Dio. Tutto questo compie in voi l'amore, affinché possiate conoscere i segreti del vostro cuore e in questa conoscenza farvi frammento del cuore della vita. Ma se per paura cercherete nell'amore unicamente la pace e il piacere, Allora meglio sarà per voi coprire la vostra nudità e uscire dall'aia dell'amore, Nel mondo senza stagioni, dove riderete ma non tutto il vostro riso e piangerete, ma non tutte le vostre lacrime. L'amore non da nulla fuorché sé stesso e non attinge che da se stesso. L'amore non possiede né vorrebbe essere posseduto; Poiché l'amore basta all'amore. Quando amate non dovreste dire:" Ho Dio nel cuore ", ma piuttosto, " Io sono nel cuore di Dio ". E non crediate di guidare l'amore, perché se vi ritiene degni è lui che vi guida. L'amore non vuole che compiersi. Ma se amate e se è inevitabile che abbiate desideri, i vostri desideri hanno da essere questi: Dissolversi e imitare lo scorrere del ruscello che canta la sua melodia nella notte. Conoscere la pena di troppa tenerezza. Essere trafitti dalla vostra stessa comprensione d'amore, E sanguinare condiscendenti e gioiosi. Destarsi all'alba con cuore alato e rendere grazie per un altro giorno d'amore; Riposare nell'ora del meriggio e meditare sull'estasi d'amore; Grati, rincasare la sera;

E addormentarsi con una preghiera in cuore per l'amato e un canto di lode sulle labbra.  gibran

Buona notte amici, e un luminoso risveglio con sorriso... lisa

martedì 2 febbraio 2010

Chi era Cupido?

Chi era Cupido?

Cupido ha sempre avuto un ruolo importante nel campo dell'amore e degli innamorati. E' raffigurato come un bambino dispettoso e alato, le cui frecce causano a chi ne è colpito un profondo ed immediato innamoramento. Nell'antica Grecia era conosciuto con il nome di Eros, giovane figlio di Afrodite, la dea della bellezza e dell'amore. Per i romani era Cupido, figlio di Venere.
Una leggenda narra la storia di Cupido e di Psiche. Psiche era una ragazza mortale molto amica di Cupido ma Venere, gelosa della bellezza di lei, ordinò a suo figlio di punire la superba mortale. Cupido, invece, si innamorò profondamente di lei, la sposò, ma, alla condizione che ella non avrebbe guardato mai il suo sposo. Psiche viveva felicemente, fino al giorno in cui le sue sorelle la convinsero a guardare Cupido, il quale la punì andandosene.
Disperata, si mise a cercare il suo amore, e nel suo cammino si imbatté in un tempio di Venere. La dea era ancora intenzionata a tormentare la ragazza quindi la sottopose a una serie di prove sempre più impegnative e pericolose. Come ultima Venere dette a Psiche una piccola scatola che doveva portare nel regno dei morti. La dea le disse di prendere un po' della bellezza di Proserpina, la moglie di Plutone, e di metterla nella scatola. Venere le consigliò di fare molta attenzione e di evitare assolutamente di aprire la scatola. Ma Psiche non resistette alla tentazione e la aprì, e invece di trovare una parte della bellezza di Proserpina trovò un sonno mortale. Cupido trovandola senza vita, si riprese il sonno dal suo corpo mortale e lo ripose nella scatola.
Cupido e Venere perdonarono Psiche, e per premiarla per l'amore dimostrato la elessero a dea.

CON SORRISO vi lascio un abbraccio, lisa
http://www.cartoline.it [trovi delle belle cartolline]

lunedì 1 febbraio 2010

SAN VALENTINO

 
visita il nuovo blog
RICETTE e ...
 
inauguriamo con
SAN VALENTINO
storie e ricette
un menu completo per
San Valentino

Post più popolari

amici grazie

BENVENUTI



~ Leggi queste pagine non con fretta ma con la calma di chi ... sedendosi accanto ad un amico desidera ascoltare, togliti l'orologio, e siediti accanto a me ... ~

Chi sono?
Sono una donna, che ha negli occhi lo sguardo di tutte le genti che ha incontrato.
Sulle labbra il sorriso di tutti gli amici che ho conosciuto.
Sulla pelle il sapore di tutti i mari in cui ho nuotato.
Tra i capelli il vento di tutti i deserti che ho attraversato.
Oltre alla sensibilità, le qualità che apprezzo maggiormente in una persona sono l'autoironia e l'autocritica, perché solo chi è onesto con se stesso
sa poi esserlo anche con gli altri.
Amo la vita, e amo viaggiare, nello spazio e nella mente.

Allora, servitevi, un bel caffè ...meglio se accompagnato con qualcosa di dolce
e leggete tutto con molta calma!

Il mio motto?
~ Si puo trasformare in negativo in positivo perchè tutto ha un senso,
tutto serve per arricchirci e nulla accade per caso.~

Mi piace pensare che il "pensiero" possa dar vita all' immagine.
Nel miei blog's ci sono le mie riflessioni su quel sento, espressioni di quel che vivo

Benvenuti e Buona Lettura ~ poesilandia ~ Lisa ~

PS: ~ sarei felice che anche tu lasciassi un segno del tuo passaggio ~ scrivimi i tuoi pensieri... ~

AMICI blog's

BLOG AMICHE



Paola - Polvere di Stelle

Caterina - Eccomi

Riri - Le ricette di Riri e dei suoi amici

Solo poesia di Lina
Stella -Poeaie in vetrina

Sara -Il resto della tela

x un amica particolare, scrive delle bellissime poesie
[in portoghese] ma con l'aiuto di google... :-)

Salviamo Niki -di Ornella

Mondo di Paola

MAREME' blog di Serenella

Pupottina

Per nonna Gianna e il suo angelo SARA
Cara Gianna sei nel nostri pensiero

per i blog "maschile" che mi fa sognare,
trasmette valori, e amore
ecco a voi un pensiero da
poesilandia

Adamus - adamus'Site -

Roberto - Le mie poesie

L'ISOLA CHE C'E'

IL FARO
continua --->

Un pò di relax

Super Mario Game
The Fun Classic Super Mario Game In Flash.