lunedì 26 ottobre 2009

Riscriviamo l'alfabeto - B




fonte foto album di yoshiko314: http://www.flickr.com/photos/yoshiko314/sets/)

Riscriviamo l'alfabeto.
Ogni sabato una lettera, ogni lettera una parola, ogni parola più citata un post dedicato.
Dipende tutto da voi.
Oggi è
B ... come

domenica 25 ottobre 2009

Avete voglia di giocare? - Riscriviamo l'alfabeto




fonte foto album di yoshiko314: http://www.flickr.com/photos/yoshiko314/sets/)

Riscriviamo l'alfabeto.
Ogni sabato una lettera, ogni lettera una parola, ogni parola più citata un post dedicato.
Dipende tutto da voi.
Oggi è
 A...  come

Rewrite the alphabet.
Each saturday a letter, each letter a word, a post dedicated to the word more nominated.
Everything depends on you.
Today is A.
A like ...

sabato 17 ottobre 2009

Cara Elena


Cara Elena.
Oggi era un bellissimo risveglio per me, ha bussato il postino.
Che emozione, quando ho presi il pacchetto.
Aprendo, e poi leggendo le tue parole, rimasi sinceramente commossa.
Il tuo dono fatto da te, rimarrà sempre un regalo prezioso, poi credermi.
E i pensieri scritti conserverò nel mio cuore.
Parole molto belle, e come per averti vicina "una vicina di casa" molto cara.
E chissà, un giorno magari troveremo il tempo per un abbraccio reale.
Grazie ancora, un abbraccio virtuale, ma molto molto sentita.

Ps, non so voi amici, ma io rimpiango il caro postino, le lettere scritte e magari anche profumate.
o create e personalizzate come ha fatto Elena. Ci credete che io conservi tutte le letterine ricevute, soprattutto fatte da mie bimbe, mi sono molto care, e poi le cartoline. Cartoline reali, che ancora oggi a Natale, decoro il mio albero.
E una sensazione bellissima...

Un felice finesettimana a tutti voi, con sorriso, Lisa


I LUPI E I CANI - Esopo


I LUPI E I CANI
Esopo


Era una regione fredda e ostile quella in cui viveva il grande branco del lupo più furbo e intelligente che si fosse mai visto. I suoi simili lo seguivano con rispetto e obbedivano ad ogni suo ordine, timorosi di con tradirlo ben conoscendo la portata della sua forza. Esso era soprannominato "Il Pirata" a causa di quella benda scura che gli copriva l'occhio sinistro perso in chissà quali battaglie.

Molte giovani lupe si erano innamorate di lui, colpite da quel suo fare sicuro e deciso e da quella sua aria sempre un poco malinconica. Ma il lupo non aveva voluto formare una famiglia perché quel suo spirito di avventuriero gli impediva di avere un focolare dove vivere. Ultimamente però, quel vecchio lupo aveva dei problemi. Si trattava del cibo. Purtroppo il gelo dell'inverno aveva fatto fuggire ogni preda e distrutto ogni raccolto facendo scarseggiare il mangiare. Inoltre un feroce branco di cani selvatici si aggirava da quelle parti, rubando e invadendo ogni cosa appartenente ai lupi. Per questo decise di affrontare il comandante dei cani in un'unica e decisiva battaglia al termine della quale il vincitore avrebbe preso pieno possesso di tutto il territorio scacciando il perdente. I cani, muniti di prepotenza e spavalderia, accettarono volentieri il confronto sicuri di sconfiggere gli avversari.

L'esito della battaglia fu invece favorevole per i lupi guidati dall'abilissimo lupo che ormai abituato alla lotta, sferrò un attacco compatto e decisivo. I cani, disordinati e divisi cercarono di difendersi in qualche modo ma persero comunque la guerra fuggendo via sconfitti.

"La migliore arma per vincere qualsiasi battaglia è l'unione!" Spiegò al suo felice branco di lupi.
"I cani appartenevano a razze diverse ed era impossibile riuscire a coordinarli.
Per questo abbiamo vinto!"
Così, in un coro di grida gioiose i lupi riacquistarono la padronanza del loro territorio.
favola Esopo

Pensiero; La concordia e la compattezza insieme con l'uniformità delle usanze fanno la forza di un esercito. Lisa


Buon fine settimana a voi...

martedì 13 ottobre 2009

SERA

SERA

Lieta é la notte
in cui il sole acceca la luna.
Il buio si accentua.
Le stelle gocce d'argento
disegnano miti antichi.
e poi il nulla ci viene a far visita...

SOGNI DOLCI ... Lisa


Budapest -sul danubio "blu"

domenica 11 ottobre 2009

LA GRANDE DOMANDA [...]

LA GRANDE DOMANDA [...]

1 - Da bambini andavamo in auto che non avevano cinture di sicurezza né airbag...
2 - Viaggiare nella parte posteriore di un furgone aperto era una passeggiata speciale e ancora ne serbiamo il ricordo.
3 - Le nostre culle erano dipinte con colori vivacissimi, con vernici a base di piombo.
4 - Non avevamo chiusure di sicurezza per i bambini nelle confezioni dei medicinali, nei bagni, alle porte.
5 - Quando andavamo in bicicletta non portavamo il casco.
6 - Bevevamo l'acqua dal tubo del giardino, invece che dalla bottiglia dell'acqua minerale...
7 - Trascorrevamo ore ed ore costruendoci carretti a rotelle ed i fortunati che avevano strade indiscesa si lanciavano e, a metà corsa, ricordavano di non avere freni . Dopo vari scontri contro i cespugli, imparammo a risolvere il problema. Si, noi ci scontravamo con cespugli, non con auto!
8 - Uscivamo a giocare con l'unico obbligo di rientrare prima del tramonto.
Non avevamo cellulari... cosicché nessuno poteva rintracciarci. Impensabile.
9 - La scuola durava fino alla mezza , poi andavamo a casa per il pranzo con tutta la famiglia (si, anche con il papà ).
10 - Ci tagliavamo, ci rompevamo un osso, perdevamo un dente, e nessuno faceva unadenuncia per questi incidenti. La colpa non era di nessuno, se non di noi stessi.
11 - Mangiavamo biscotti , pane olio e sale , pane e burro, bevevamo bibite zuccherate e non avevamo mai problemi di soprappeso, perché stavamo sempre in giro a giocare...
12 - Condividevamo una bibita in quattro... bevendo dalla stessa bottiglia e nessuno moriva per questo.
13 - Non avevamo Playstation, Nintendo 64, X box, Videogiochi, televisione via cavo con 99 canali, videoregistratori , dolby surround, cellulari personali, computer, chatroom su Internet
... Avevamo invece tanti AMICI.
14 - Uscivamo, montavamo in bicicletta o camminavamo fino a casa dell'amico , suonavamo il campanello o semplicemente entravamo senza bussare e lui era lì e uscivamo a giocare.
15 - Si! Lì fuori! Nel mondo crudele! Senza un guardiano! Come abbiamo fatto? Facevamo giochi con bastoni e palline da tennis , si formavano delle squadre per giocare una partita; non tutti venivano scelti per giocare e gli scartati dopo non andavano dallo psicologo per il trauma .
16 - Alcuni studenti non erano brillanti come altri e quando perdevano un anno lo ripetevano.
Nessuno andava dallo psicologo, dallo psicopedagogo, nessuno soffriva di dislessia né di problemi di attenzione né di iperattività; semplicemente prendeva qualche scapaccione e ripeteva l’anno.
17 - Avevamo libertà, fallimenti , successi, responsabilità e imparavamo a gestirli.

La grande domanda allora è questa:
Come abbiamo fatto a sopravvivere ? - ed a crescere e diventare grandi ? .

Se appartieni a questa generazione, scarica e invia questo messaggio ai tuoi conoscenti della tua stessa generazione ed anche a gente più giovane perché sappiano   ... come eravamo prima....


venerdì 9 ottobre 2009

Amici un pensiero per voi



Amici anche a voi un pensiero
per i blog "maschile" che mi fa sognare,
trasmette valori, e amore
ecco a voi un pensiero da
poesilandia









continua :-)
Grazie e Buona vita a tutti  voi amici e amiche, Lisa

mercoledì 7 ottobre 2009

UN PENSIERO x Amiche

Amiche...

Perchè ho trovato in te, qualcosa di me
Perchè ascolti senza chiedere
Perchè sai donare senza ricevere
Perchè nella tua immensa dolcezza
ci sei sempre

"Ti voglio bene"

"Ogni amico costituisce un mondo dentro di noi
Un mondo mai nato fino al suo arrivo
ed è solo tramite questo incontro che nasce
un nuovo modo"





BLOG AMICHE
Riri - Le ricette di Riri e dei suoi amici
Stella -Poeaie in vetrina
Sara -Il resto della tela
x un amica particolare, scrive delle bellissime poesie
[in portoghese] ma con l'aiuto di google... :-)
Cara Gianna sei nel nostri pensiero


continua...

Ogni persona che ho conosciuto,
ha lasciato un ricordo del loro passaggio
nel mio cuore...
Grazie
Lisa
Vi prego di ritirare l'Award del Cuore..

banner

per poter ritirare intera  prendi HTLM CODE

Post più popolari

amici grazie

BENVENUTI



~ Leggi queste pagine non con fretta ma con la calma di chi ... sedendosi accanto ad un amico desidera ascoltare, togliti l'orologio, e siediti accanto a me ... ~

Chi sono?
Sono una donna, che ha negli occhi lo sguardo di tutte le genti che ha incontrato.
Sulle labbra il sorriso di tutti gli amici che ho conosciuto.
Sulla pelle il sapore di tutti i mari in cui ho nuotato.
Tra i capelli il vento di tutti i deserti che ho attraversato.
Oltre alla sensibilità, le qualità che apprezzo maggiormente in una persona sono l'autoironia e l'autocritica, perché solo chi è onesto con se stesso
sa poi esserlo anche con gli altri.
Amo la vita, e amo viaggiare, nello spazio e nella mente.

Allora, servitevi, un bel caffè ...meglio se accompagnato con qualcosa di dolce
e leggete tutto con molta calma!

Il mio motto?
~ Si puo trasformare in negativo in positivo perchè tutto ha un senso,
tutto serve per arricchirci e nulla accade per caso.~

Mi piace pensare che il "pensiero" possa dar vita all' immagine.
Nel miei blog's ci sono le mie riflessioni su quel sento, espressioni di quel che vivo

Benvenuti e Buona Lettura ~ poesilandia ~ Lisa ~

PS: ~ sarei felice che anche tu lasciassi un segno del tuo passaggio ~ scrivimi i tuoi pensieri... ~

AMICI blog's

BLOG AMICHE



Paola - Polvere di Stelle

Caterina - Eccomi

Riri - Le ricette di Riri e dei suoi amici

Solo poesia di Lina
Stella -Poeaie in vetrina

Sara -Il resto della tela

x un amica particolare, scrive delle bellissime poesie
[in portoghese] ma con l'aiuto di google... :-)

Salviamo Niki -di Ornella

Mondo di Paola

MAREME' blog di Serenella

Pupottina

Per nonna Gianna e il suo angelo SARA
Cara Gianna sei nel nostri pensiero

per i blog "maschile" che mi fa sognare,
trasmette valori, e amore
ecco a voi un pensiero da
poesilandia

Adamus - adamus'Site -

Roberto - Le mie poesie

L'ISOLA CHE C'E'

IL FARO
continua --->

Un pò di relax

Super Mario Game
The Fun Classic Super Mario Game In Flash.